E’ nata Smartika

Carissimi zopiani,
per un ultima volta mi appello così a voi in quanto un’altra tappa importante del nostro percorso di rinascita è compiuta.

Il contratto di franchising che legava Zopa Italia Srl a Zopa Ltd  è stato risolto sulla base di valutazioni strategiche e di marketing volte ad assicurarci la piena indipendenza tecnologica e di brand.

Zopa Italia Srl ha di conseguenza assunto una nuova ragione sociale mutando nel contempo forma societaria: siamo Smartika Spa. Ma cosa ancora più importante, inizieremo ad operare attraverso il sito smartika.it con una nuova identità digitale.

Benvenuti nel pianeta Smartika!

Maurizio Sella
Amministratore delegato
Smartika Spa


119 commenti

Paolo

Postato il 12 December, 2011 alle 7:09 pm

Auguri a Smartika!!!

ZioZopolone

Postato il 12 December, 2011 alle 7:33 pm

Bene congratulazioni?
I vecchi zopiani devono fare qualche cosa o ci trasferite diretti voi?

Devo cambiare il nome in ZioSmartikone?

patrik

Postato il 12 December, 2011 alle 9:32 pm

Non sono mai riuscito a iscrivermi a zopa…provo da un anno … ora smartika ….ma anche li non trovo soluzione….

giulio

Postato il 12 December, 2011 alle 10:08 pm

In bocca al lupo Smartika!

Aspettiamo con ansia qualche dettaglio.

eurogen

Postato il 13 December, 2011 alle 8:40 am

Ma che state facendo? Ricapitalizzate a 1.000.000 Zopa s.r.l. poi il mese dopo cambiate ragione sociale? A chi Bankitalia ha riconosciuto il ruolo di istituto di pagamento, a Zopa s.r.l. o a Smartika s.p.a.?

Carlo

Postato il 13 December, 2011 alle 9:37 am

@eurogen
la ragione del cambiamento credo sia chiara, l’indipendenza di tecnologia e brand è un valore su cui costruire il futuro. Il cambiamento di denominazione sociale (comunicato a Bankitalia) non inficia la validità dell’autorizzazione ricevuta.

Carlo – Zopa Team

Carlo

Postato il 13 December, 2011 alle 10:13 am

Vi segnalo l’articolo uscito su Webnews
http://www.webnews.it/2011/12/13/zopa-non-e-piu-zopa-annunciata-smartika/

Carlo – Zopa Team

etabeta1960

Postato il 13 December, 2011 alle 10:31 am

Bene, le buone nuove sono sempre ben accette. lascia sempre un poco di disorientamento la modalità di approccio che viene tenuta con chi ha rapporti in essere con (ex)zopa, ovvero i prestatori ed i richiedenti.
Forse, una comunicazione ufficiale a tutti via mail con molti più dettagli di quanto è scritto su questo post e sull’articolo indicato sarebbe stata un’ottima partenza di Smartika. La speranza è che la nuova società non si porti appresso i vecchi “vizi” di zopa, anche se la partenza non sembre indicare nessun nuovo stile di comunicazione…
eta.

Marina

Postato il 13 December, 2011 alle 10:47 am

Ho seguito, più o meno da vicino, le vicissitudini che portano al cambiamento (a 360 gradi, direi…) di questa realtà aziendale.
E’ vero, spesso sono state tante e – soprattutto per chi come noi non è un “addetto ai lavori” – a volte incomprensibili;
non è stato facile ma – senza voler fare retorica – in questo momento congiunturale le aziende in generale stanno vivendo momenti bui.
Per cui, visto che con Smartika siamo quasi in fondo al tunnel, possiamo parlare di Evoluzione.
Invito tutti gli ex Zopiani e i neo Smartikani a dar loro fiducia!
Un augurio sincero e… COMPLIMENTI!

PaolinoPaperino

Postato il 13 December, 2011 alle 10:53 am

Ma non e’ che unitamente al nome sono cambiati anche lo spirito e le finalita’ della nuova Zopa?
Spero proprio di no…
Spero invece cambino, e di molto, la tempestivita’ e la qualita’ delle informazioni che ci vengono passate…

Comunque,restiamo fiduciosi e speriamo che la fine dell’autunno ed il natale che avanza ci porti qualche bella notizia sulla reale ripartenza.

Carlo

Postato il 13 December, 2011 alle 12:03 pm

@etabeta1960
questo passaggio è il penultimo (ma significativo) di un lungo percorso. Ora aspettiamo l’iscrizione all’albo degli istituti di pagamento e in quel momento informeremo tutta la community via mail e contemporaneamente pubblicheremo nel minisito http://www.smartika.it i contratti e le istruzioni su come procedere.

Carlo – Zopa Team

m_romagnoli

Postato il 13 December, 2011 alle 12:46 pm

@Carlo
Sorge spontanea la domanda: tempi previsti per l’iscrizione?

ilprestatore

Postato il 13 December, 2011 alle 1:39 pm

speriamo di ripartire presto… cercate per favore di renderci la “transizione” più semplice possibile :)

Carlo

Postato il 13 December, 2011 alle 2:29 pm

@m_romagnoli
preferiamo non fare previsioni ma potrebbe essere presto …

Carlo – Zopa Team

Federico

Postato il 13 December, 2011 alle 6:56 pm

E i privilegi dei pionieri di zopa?
Resteranno tali o andranno persi?

Clotilde21

Postato il 13 December, 2011 alle 7:20 pm

Da tanto tempo, ormai, mi tengo aggiornata in merito alla ripartenza. A quanto pare la riva di approdo è vicina!
Io mi sono appena iscritta alla newsletter di Smartika e, che dire ancora,…in bocca al lupo!

Rossella

Postato il 13 December, 2011 alle 8:58 pm

IN BOCCA AL LUPO SMARTIKA !

Scettico

Postato il 13 December, 2011 alle 9:48 pm

Sono estremamente scettico, da prestatore mi sarei aspettato una comunicazione più puntuale e ben più dettagliata di questa. Vedremo cosa accade.

dan

Postato il 13 December, 2011 alle 11:41 pm

maddai… ma come caspita avete comunicato questa trasformazione della ragioen sociale e del nome…. si viene a sapere per vie secondarie… una comunciazione ufficiale a tutti i già iscritti ed operativi zopa ve la siete dimenticata? suvvia dovete lavorare ancora molto sulla comunicazione

abruno

Postato il 14 December, 2011 alle 9:55 am

Unico punto chiaro della vicenda è che Zopa Italia è morta.
RIP.

Carlo

Postato il 14 December, 2011 alle 10:03 am

@dan
il blog e la pagina fb non sono vie secondarie ma canali ufficiali, come ti ho già risposto su fb abbiamo ritenuto di fare la comunicazione urbi et orbi quando avremo l’iscrizione all’albo e potremo ufficialmente iniziare ad operare, vedrai che non saremo avari di comunicazione

Carlo – Zopa Team

Backie

Postato il 14 December, 2011 alle 12:44 pm

Anche io avrei gradito una maggiore trasparenza che andasse oltre agli sporadici messaggi: “Zopa ripartirà presto”.
La morale è che Zopa non riapre e che, a chi aveva sposato un’idea e una forma, viene ora proposto un nuovo prodotto con un nuovo brand per questioni di marketing.
Personalmente avevo capito che io problemi erano di tipo normativo, non di marketing, e su questo il cambio societario non dà particolari risposte.
Aspetto futuri sviluppi con ansia per capire meglio dove si vada a parare. Nel frattempo, cosa succederà a chi non dovesse aderire a Smartika?
Grazie

Carlo

Postato il 14 December, 2011 alle 2:29 pm

@Backie
avevi capito giusto, i problemi erano normativi (e societari), questo aspetto marketing si è solo sovrapposto e ci sta solo prendendo un po’ di tempo per preparare il nuovo sito. Dal punto di vista del prodotto vedrai che i cambiamenti sono assai limitati e l’esperienza che hai fatto su Zopa continuerà con lo stesso spirito su Smartika..
Per chi non aderisce a Smartika resta in vigore il vecchio contratto fino a estinzione dei prestiti in essere (non può stipulare nuovi prestiti su Smartika).

Carlo – Zopa Team

mossuto

Postato il 14 December, 2011 alle 3:59 pm

@Carlo – Zopa Team
Ciao,
ho una domanda semplice mai gli iscritti di Zopa che avevano ottenuto le condizioni particolari come le zero commissioni per sempre (tipo io) verranno migrati sulla nuova piattaforma o dovremo iscriverci di nuovo e ripartire tutti dallo stesso livello ?
I prestiti e i ritardatari in essere termineranno la loro vita su Zopa o verranno spostati sulla nuova azienda ?
Grazie, Morgan

Ellembi47

Postato il 14 December, 2011 alle 5:26 pm

“Il prigioniero di Smartika” è il titolo del primo capitolo che apre uno scenario inquietante e doloroso per Morga e il popolo di Emiòs.
L’autrice è tale Moony Witcher. I suoi libri su questa saga sono pubblicati da Mondadori.
Non è che questo nome potrebbe procurarvi qualche problema di Copyright?

Ellembi47

Postato il 14 December, 2011 alle 5:28 pm

P.S. Ho scoperto che l’autrice è una italianissima Roberta Rizzo.

Carlo

Postato il 14 December, 2011 alle 5:40 pm

@ellembi47
abbiamo provveduto a depositare la richiesta di registrazione del trademark dopo aver fatto le opportune verifiche. In effetti la tua segnalazione è un po’ inquietante … non vorremmo fare prigionieri

Carlo – Zopa Team

Carlo

Postato il 14 December, 2011 alle 5:45 pm

@mossuto
le condizioni personali verranno mantenute sempre che si voglia partecipare a Smartika sottoscrivendo il nuovo contratto. Migrerà anche il portafoglio prestiti.

Carlo – Zopa Team

paribrumi

Postato il 14 December, 2011 alle 6:25 pm

Smartika? Speriamo che non Zopika.

fabiogas11

Postato il 14 December, 2011 alle 7:34 pm

ZOPA O SMARTIKA non cambia nulla per un buon andamento del sito ci deve essere serietà da parte dei debitori ed una più accurata decisione nel concedere il prestito con maggiori garanzie.
E’ da più di 2 anni che alcuni dei debitori devono ripagarmi.
Pugno di ferro con chi vuole solo fregare il povero creditore. Pignorare tutto.

Gabbiano (Giuliano)

Postato il 14 December, 2011 alle 9:49 pm

Bene bene, siamo al ridosso delle feste di fine anno, quale miglior regalo sotto l’albero di Natale se non SmartiKa?
Si riparte finalmente! :)

Gabbiano (Giuliano)

Postato il 14 December, 2011 alle 9:53 pm

Dai che si riparte!
Giorno più giorno meno…
però capita a fagiolo come regalo natalizio! :)

freilech

Postato il 15 December, 2011 alle 2:52 pm

Ma nella sostanza, chi adesso é in zopa migrerà automaticamente in smartika? (previa sottoscrizione del nuovo contratto of course…)

Carlo

Postato il 15 December, 2011 alle 3:53 pm

@freilech
confermo

Carlo – Smartika Team

random

Postato il 15 December, 2011 alle 6:34 pm

Avete notato che ora Carlo si firma Carlo – Smartika Team? Mi sembra un buon segnale, che ne dite? :)

leonardo c

Postato il 15 December, 2011 alle 8:37 pm

apprendo anche io con stupore sia i “cambiamenti” sia il modo di comuicarli.
ma “burocraticamente”, si potranno prevedere anche mutui? come difficoltà pratica ci sarebbero ostacoli? posto sempre e comunque che ci sia tanta gente pronta a vincolarsi per un lasso temporale medio-lungo

marco scardia

Postato il 19 December, 2011 alle 7:44 am

TIMEO DANAOS ET DONA FERENTES

Tutta questa faccenda di Zopa mi piace sempre meno per gli errori marchiani che furono fatti a suo tempo, oramai diversi anni fa, e la superficialità nella gestione. Ora scopro, senza preavvisi, che tutto cambierà, che dovrò sottoscrivere un nuovo contratto, del quale peraltro ignoro completamente le regole, con un’altra società, una S.p.A. dal nome strano e poco augurante ….

Buon Natale a tutti e speriamo che il nuovo anno sia per davvero migliore di questo che si sta chiudendo malamente, in tutti i sensi.

Marco

PaolinoPaperino

Postato il 19 December, 2011 alle 12:26 pm

Nell’attesa dell’arrivo dell’inverno ecco una “recensione” del social-lending che sottolinea la criticita’ principale dello strumento, ovvero il fatto che tanti/molti/troppi si intascano i soldi e spariscono col malloppo…
http://daily.wired.it/news/economia/2011/12/16/social-lending-boom-prestiti-peer2peer-16827.html#content

Antoine

Postato il 19 December, 2011 alle 5:57 pm

Solo per segnalare che su La3 (emittente, non male, di H3G, da poco visibile anche sul D.T. al canale 134), all’interno del programma Smart&App un certo Giacomo Dotta, caporedattore Webnews, ha appena parlato della neonata Smartika/exZopa, con tanto di (breve) excursus sulla specifica vicenda Zopa e di auguri per il futuro

Domenico

Postato il 20 December, 2011 alle 10:00 am

a quando i primi default? Il richiedente madonna ha compiuto 36 mesi di ritardo.

Pabelt

Postato il 20 December, 2011 alle 11:48 am

Ho ancora in corso da 2 anni, delle pratiche con il recupero credito ZOPA: con il cambio di azienda che succederà? E’ garantita la continuità dell’azione (che ad oggi spiace scriverlo, è risultata abbastanza inefficiente..)?
Fatemi sapere
Grazie

Tomaso

Postato il 20 December, 2011 alle 12:04 pm

@ Domenico
Con la ripartenza procederemo anche alla segnalazione dei primi default: quanto al debitore madonna e come già segnalato in precedenza, vorremo tentare l’azione penale per insolvenza fraudolenta.

@ Pabelt
Le azioni non solo conitnueranno ma verrano decisamente implementate ed ottimizzate.

Tomaso – Smartika Team

PaolinoPaperino

Postato il 20 December, 2011 alle 4:47 pm

Domani e’ il grande giorno???
O ci aspetta un triste inverno?

umberto

Postato il 21 December, 2011 alle 8:19 am

Come mai non inviate queste informazioni agli iscritti? Cosa bisogna fare ora? Sto pensando di ritirare i miei soldi.

Carlo

Postato il 21 December, 2011 alle 10:03 am

@umberto
stiamo preparando una mail alla community per informare in generale su quanto abbiamo anticipato sul blog. Poi sarà inviata una mail specifica ai prestatori attivi con una proposta di modifica dei contratti e il nuovo contratto da firmare e, se non si decide di recedere, i fondi e il portafoglio prestiti vengono passati e gestiti su Smartika. Appena si crea liquidità sufficiente per formare nuovi prestiti sarà data su Smartika la possibilità di chiedere prestiti.

Carlo – Smartika Team

PaolinoPaperino

Postato il 22 December, 2011 alle 8:25 am

Inverno…freddo…natale…befana…carnevale…pasqua e poi finalmente il caldo!

maro

Postato il 22 December, 2011 alle 12:01 pm

grande!!!!!!!!!!!!!!

Enzo

Postato il 22 December, 2011 alle 12:05 pm

Tanti auguri.

Giorgio

Postato il 22 December, 2011 alle 12:11 pm

Ma tutti i miei (troppi) debitori insolventi e birboni di Zopa con questo Smartika (nome peraltro orrendo) riuscirete a farli pagare? Se no a che servirebbe, al di là delle belle e inutili chiacchiere, tutto questo rinnovamento?

Carletto78

Postato il 22 December, 2011 alle 1:14 pm

Dal momento che è stata elusa la risposta a chi chiedeva se rimarranno le condizioni originarie dei pionieri di Zopa…mi fa pensare che il cambio di denominazione ha anche lo scopo di non dare continuità al progetto iniziale…sono sicuro che non verranno rinnovate le condizioni originarie…vedremo

Carlo

Postato il 22 December, 2011 alle 2:49 pm

@Carletto78
tutti i diritti acquisiti come pionieri di Zopa (nofeesforever, etc.) saranno mantenuti.

Carlo – Zopa Team

DILAN0277

Postato il 22 December, 2011 alle 3:21 pm

yabba dabba dooooooo!!!!!
dopo mesi di buio,finalmente uno spiraglio di LUCE!!!!IN SMARTIKA WE TRUST!!!!!GOOD LUCK

Andrea

Postato il 22 December, 2011 alle 3:28 pm

Siamo contenti che la Banca d’ Italia abbia mollato. Pronti per nuove cose.

alpi

Postato il 22 December, 2011 alle 4:29 pm

Sto sempre aspettando una settantina di euro dai furbastri che non pagano, visto come ha funzionato il recupero crediti fin’ora, ho qualche dubbio che ora che Zopa chiude l’azione di recupero sarà più incisiva. Immagino non sia la priorità.

Intanto potreste informare i prestatori con maggiori dettagli su quello che fate per il recupero.

Quanto a smartika, difficile aver voglia di prestare ancora visti i puffi presi…
Oppure stavolta chiedo un prestito e poi non pago, è li che c’è il vero guadagno!

Scusate lo sfogo, ma ci credevo dalla prima ora e sono veramente deluso per come è andata a finire, deluso anche della vostra comunicazione.

Cari saluti.

hotalp

Postato il 22 December, 2011 alle 4:31 pm

finalmente!!!!!

http://youtu.be/LTrUnwILuu0

gianmario

Postato il 22 December, 2011 alle 4:43 pm

Sono uno dei primi sottoscrittori, se siamo diventati Istituto Pagatore, allora possiamo anche pagare per conto terzi bollette ricariche ecc.
Se fosse così, io sarei interessato anche a questi servizi.

Carlo

Postato il 22 December, 2011 alle 6:23 pm

@alpi
Zopa non chiude ma continua l’attività con un altro nome. Il nostro impegno per una azione di recupero sarà più incisivo, è una priorità per il successo dell’iniziativa.
Grazie per averci seguito fin qui, il nostro impegno per tenere in vita Zopa è stato estremo ma comprendiamo lo sfogo.

Carlo – Smartika Team

Daniele Gandi

Postato il 22 December, 2011 alle 8:37 pm

Sono uno dei pioneri di ZOPA, per intenderci uno di quelli che non deve una percentuale commissione a Zopa per i rimborsi dei prestiti…se con Smartika mi fate ci fate pagare qualche commissione mi inxxxxo davvero :) :) mi pare giusto premiare ancora come ben oltre due anni fa, coloro che “ci credono” fin dalle origini, al social lending. NON FATE SCHERZI ! auguri Smartika.

deluso

Postato il 23 December, 2011 alle 5:44 am

Tutto questo tempo perso per carenze organizzative che han portato a ritardi con la banca d’Italia e soprattutto per mancanza di liquidità..
No ma io dico, non potevate chiedere se avevate bisogno di liquidità?! leggo che il capitale sociale e un milione.. abbiamo aspettato così poco per una cifra così ridicola? se solo aveste fatto sapere le vostre difficolta liquide, avreste trovato centinaia di piccoli investitori pronti a parteciparvi e ad erogarvi i fondi necessari. Quello si che sarebbe stato il vero social lending! Io oersonalmente ho appena speso parecchio più di un milione per aprire una piccola centrale a biomassa con un socio, avrei tranquillamente potuto aiutare anche voi, io come tanti altri,,

Carlo

Postato il 23 December, 2011 alle 10:10 am

@deluso
l’idea di ricorrere a un azionariato diffuso l’abbiamo percorsa ma non si è rivelata semplice da realizzare. Comunque mai dire mai …

Carlo – Smartika Team

Carlo

Postato il 23 December, 2011 alle 10:12 am

@Daniele Gandi
NIENTE SCHERZI ;-) auguri anche a te

Carlo – Smartika Team

Matteo Bertini

Postato il 23 December, 2011 alle 12:03 pm

Ho un dubbio, se ho capito bene nel pdf allegato qua http://www.smartika.it/prestatore.htm c’è scritto che saranno possibili solo finanziamenti a breve (max 12 mesi). Se ho capito bene non è un passo indietro?

Carlo

Postato il 23 December, 2011 alle 12:30 pm

@matteo bertini
i 12 mesi si riferiscono solo a una piccola linea di credito che Smartika direttamente accorda al Richiedente nel caso una rata sia in ritardo di pagamento (è un piccolo vantaggio per i Prestatori in quanto la linea di credito almeno parzialmente subentra a coprire la rata, più importante in questo modo a Smartika è consentito interrogare i credit bureau per valutare il merito creditizio del Richiedente). I prestiti che si concludono tra Prestatori e Richiedenti avranno la durata di 24, 36 e 48 mesi (abbiamo eliminato i 12 mesi).

Carlo – Smartika Team

allart

Postato il 23 December, 2011 alle 2:33 pm

Ciao, sono un prestatore e purtroppo per me la somma dei prestiti in ritardo è quasi identica al totale dei guadagni: ci sto quindi rimettendo l’inflazione. Gran parte dei richiedenti in ritardo non pagano da anni ormai, non penso che abbiano alcuna intenzione di farlo. Non credo che investirò oltre se la situazione dei ritardi non migliorerà. Penso si debbano offrire maggiori garanzie ai prestatori, quantomeno delle forme di assicurazione sul capitale investito.

eurogen

Postato il 24 December, 2011 alle 2:56 pm

Quoto il prestatore “deluso” poichè riflette un pensiero già espresso a suo tempo da me. Se tutti i prestatori avessero “regalato” 12 mesi di interessi a zopa quest’ultima avrebbe avuto circa 600.000 euro, magari si riapriva mesi fa.
Cercheremo di recuperare il tempo perduto. Coraggio, il tunnel è finito, la riapertura in un periodo in cui le banche difficilmente concedono linee di credito potrebbe essere un boom enorme.

geo1683

Postato il 25 December, 2011 alle 6:49 pm

Io non ci credo più a tutte queste dicerie sulla ripartenza, ed infatti ho diversificato su altri istituti, ed è già quasi un anno che torno a guadagnare.
aspettate, aspettate ……

lucaonline

Postato il 27 December, 2011 alle 9:41 am

Non vorrei mi fosse sfuggito un qualche messaggio sul blog ma mi pare che vi sia una certa reticenza nel voler svelare da chi è composta la nuova compagine societaria….., oddio mi sorge un dubbio……… saranno mica BANCHE !!!! (sarebbe un pò imbarazzante che ne dite ?)

alessandro

Postato il 28 December, 2011 alle 8:57 am

@deluso , zopa non vuole i nostri soldi per renderci partecipe alla societò, ma solo per prestarli senza aranzie, come abbiamo potuto verificare è quello che è successo,mi chiedo se recuperero’ le rate dei ritardatari, zopa non ha fatto nulla per garantirci , tanto lei ci guadagna lo stesso con le commissioni, ricordatevelo sempre, usa lo stesso sistema delle banche quando vende azioni e altro , guadagna sulle commissioni, ciao buone feste

Carlo

Postato il 28 December, 2011 alle 11:01 am

@lucaonline
l’azionariato è composto da imprenditori e professionisti privati, nessuna banca

Carlo – Smartika Team

eurogen

Postato il 28 December, 2011 alle 4:49 pm

@staff di Zopa/Smartika

Nel blog di smartika cercate di cambiare colore al testo, scegliendo un grigio più scuro magari, poichè risulta meno leggibile del blog di zopa. Cerchiamo di migliorare le cose…

Carlo

Postato il 28 December, 2011 alle 5:34 pm

@eurogen
grazie della segnalazione, cercheremo di migliorare la leggibilità

Carlo – Smartika Team

PaolinoPaperino

Postato il 29 December, 2011 alle 10:45 am

“a Smartika è consentito interrogare i credit bureau…”
Ma quindi anche Smartika diventera’ una banca come tutte le altre?
Il social lending dovrebbe partire da presupposti MOLTO diversi da questi…
Capisco che ci sia il problema dei “truffatori”… ma dubito si colpiscano utilizzando i sistemi dei banchieri…
Piuttosto occorrerebbe un approccio diverso, piu’ umano e mirato, anche se di difficile realizzazione, per accettare i nuovi creditori, ascoltare necessita’ e proposte, motivazioni che spingono alla richiesta del prestito e soprattutto trovare un modo per condividere tra tutti i prestatori le eventuali perdite in modo da minimizzarne l’impatto e magari destinare una certa percentuale dei guadagni di Smartika (mi riferisco agli azionisti) al ripianamento dei debiti dovuti ad errate valutazioni sui creditori in modo da migliorare il circolo virtuoso che premia chi veramente vuole fare a meno delle banche per ottenere del denaro ed anche chi si offre di fare da prestatore per la realizzazione di tanti bei sogni.

Utopia?
Beh, speriamolo perche’ senza sogni utopici siamo condannati al grigiore sempre piu’ diffuso…

Zopa riparte e si chiamerà Smartika

Postato il 29 December, 2011 alle 11:40 am

[...] Siamo finalmente alla ripartenza! Ci ripresentiamo sul mercato, dopo più di due anni in cui abbiamo comunque assicurato il regolare flusso dei pagamenti, con una società pienamente ricapitalizzata a un milione di euro e con un nuovo nome e brand: Zopa Italia Srl è diventata Smartika Spa e inizierà ad operare attraverso il sito smartika.it (più dettagli qui). [...]

Michel

Postato il 2 January, 2012 alle 2:52 pm

Complimenti per la tenacia e pazienza. Un augurio di buon successo ed un futuro pieno di soddisfazioni.

guercio

Postato il 6 January, 2012 alle 7:38 am

e’ da un pò che non rientravo nella mi sezione di Zopa, sono contento della ripartenza, ma non capisco nel report del “vecchio” zopa una cosa: cosa sono le voci “residuo” su dei prestiti estinti? non so se sia capitato anche a voi, ho dei prestiti estinti da mesi ma risult ancora un saldo di 1, 2 euro circa nella colonna residuo, a cosa è dovuto?
Grazie

andrea

Postato il 12 January, 2012 alle 12:27 pm

ciao Carlo,
non ho capito una cosa ma zopa italia chiudera’?se mi iscrivo al nuovo sito gli unici due debitori che ho verranno spostati sul nuovo sito ?

maxpayne

Postato il 12 January, 2012 alle 1:06 pm

Andiamo, dov’è sto contratto? dove devo firmare?
Cosa vincono i pluri-pionieri?
Vorrei sapere se sono previsti tassi favorevoli x chi vuole richiedere un prestito inferiore al capitale depositato in Zopa.
A presto!?

Carlo

Postato il 12 January, 2012 alle 2:37 pm

@andrea
Zopa Italia ha solo cambiato nome, i tuoi ritardi passano automaticamente su Smartika

Carlo – Smartika Team

smb

Postato il 14 January, 2012 alle 12:57 am

chiedo a Carlo un chiarimento sul fido di EUR10 concesso ai richiedenti; appurato che e’un meccanismo per interrogare i credit bureau e non comporta nessun particolare vantaggio ai prestatori, mi chiedo: quando il richiedente non paga, smartika segnala al credit bureau che e’fuori di EUR10? magari a fronte di un prestito di EUR5000 (importo di cui il credit bureau non e’ a conoscenza)? non mi sembra sia un grande incentivo a pagare regolarmente…magari mi sbaglio

Carlo

Postato il 16 January, 2012 alle 10:19 am

@smb
chiarisco volentieri:
1. il vantaggio per i prestatori c’è ed è molto importante: la valutazione del merito creditizio e quindi la possibilità di accedere al prestito e la classificazione del richiedente si basano largamente sul risultato dell’interrogazione al credit bureau
2. il credit bureau è a conoscenza del valore dell’intero prestito

Carlo – Smartika Team

spartacone

Postato il 16 January, 2012 alle 11:15 am

VI PREGO, QUALCUNO MI SPIEGHI IL MISTERO DI “FABIONE” . E’ IN RITARDO DA SETTEMBRE 2010 MA E’ ANCORA NELL’ELENCO DEI VIRTUOSI. PERCHE’E QUALI INIZIATIVE CI SONO NEI SUOI CONFRONTI ???
GRAZIE.
SPARTACONE

carlo alias sthor

Postato il 16 January, 2012 alle 4:12 pm

Si scrive molto ma la situazione dei ritardi non vede luce, si può avere qualche aggiornamento delle azioni intrprese nei loro confronti?? inoltre aggiornare i ritardatari, alcuni richiedenti non pagano da oltre 6 mesi e non sono ancora ritenuti ritardatari.
Smartika è alle porte ma …….
un pò di delusione sulla gestione zopa è viva.

Carlo alias sthor

andrea

Postato il 17 January, 2012 alle 2:40 pm

@carlo
ma sono obbligato a iscrivermi al nuovo sito? pensi che si sbloccherà il discorso dei ritardatari? sarebbe ora così li posso riinvestirli sul nuovo sito se no non caccio più una lira

Tomaso

Postato il 17 January, 2012 alle 6:33 pm

@ spartacone

Il debitore fabione ha effettuato un versamento nell’ottobre scorso: la sua pratica è ancora in gestione ad una società di recupero crediti che monitora e sollecita costantemente il debitore all’effettuare nuovi versamenti.

Tomaso – Smartika Team

carlo alias sthor

Postato il 18 January, 2012 alle 5:33 pm

Sarebbe opportuno aggiornare i richiedenti in ritardo, almeno oltre le 3 rate, ormai non ci si capisce piu’ nulla.

alessandro

Postato il 19 January, 2012 alle 1:09 pm

Buongiorno,

è possibile avere aggiornamenti in dettaglio sulle pratiche di recupero dei miei € 329,58 in ritardo?

State facendo qualcosa o li considero persi?
Qualcuno se ne sta occupando o aspettiamo con fede che i ritardatari si redimano?
Potrò mai smettere di sentirmi “un pollo”?

A proposito, i miei ritardi sono circa il 25% di quanto offerto!

Tomaso, Carlo, a domanda, risposta per piacere! Senza girarci intorno.

Grazie.

Tomaso

Postato il 19 January, 2012 alle 2:55 pm

@ alessandro

Chiedere – o meglio pretendere – una risposta ad una domanda, per quanto riguarda prima Zopa e ora Smartika è piuttosto superfluo: non ci siamo mai tirati indietro nel riconoscere anche e soprattutto i nostri punti deboli. E le pagine di questo blog ne sono un esempio.

Quanto ai richiedenti finanziati e ad oggi censiti come in ritardo, segnalo nel dettaglio lo stato di ogni singola pratica:
newzealand – la pratica è stata resa negativa da una prima Società di recupero crediti in quanto il debitore non risultava reperibile e la abbiamo affidato ad inizio 2012 ad una nuova Società volta ad effettuare anche analisi e verifiche anagrafico/reddituali;
lara8673 – la pratica è in gestione ad una Società di recupero crediti: la debitrice, dipendente pubblico, manifesta ancora una grossa difficoltà economica
Roro1 – il debitore è stato più volte rintracciato ed ha manifestato grosse difficoltà debitorie appurate anche tramite analisi incrociate
nick1970 – la pratica è stata resa negativa da una prima Società di recupero crediti in quanto il debitore non risultava reperibile e la abbiamo affidato ad inizio 2012 ad una nuova Società volta ad effettuare anche analisi e verifiche anagrafico/reddituali;
bygiulia – la debitrice sta corrispondendo mensilmente quanto previsto dal piano di rientro
mirk72m – il debitore è stato più volte rintracciato: al momento possiamo solo perseguire l’attività di recupero stragiudiziale in quanto l’ultima verifica reddituale lo vedeva come cassaintegrato

Tomaso – Smartika Team

PaolinoPaperino

Postato il 20 January, 2012 alle 10:12 am

@Tomaso, @Carlo, @All

Scusatemi tanto…
Mi sembra veramente INCREDIBILE che un vostro cliente (socio), ovvero un prestatore debba scrivere ad una mailing list, pubblica tra le altre cose, per avere informazioni dettagliate sullo stato dei ritardatari!!!
Ma vi sembra sensato???
Secondo me, ma anche solo a rigor di logica, sarebbe assolutamente obbligatorio da parte vostra inviare una mail (non dico una lettera cartacea) a tutti i prestatori, almeno una volta al mese (e TUTTE le volte che cambia qualcosa), per informarli dello stato dei “ritardatari”, del recupero crediti e di tutte le cose collegate al fatto di aver prestato dei soldi a qualcuno sulla piattaforma Zopa!
Spero vivamente che almeno questa cosa diventi un vostro obbligo nella neonata (e non ancora partita…) Smartika.

Hobbit

Postato il 22 January, 2012 alle 10:00 am

Manca ancora la risposta però sui ritardatari NON censiti, cosa aspettate ad indicarli con precision e, io ne ho parecchi che non pagano addirittura da 1 anno!!!

EMPIRE52

Postato il 22 January, 2012 alle 7:29 pm

Buongiorno,

è possibile avere aggiornamenti in dettaglio sulle pratiche di recupero dei miei oltre 500 € in ritardo?
Ho perso, ad oggi,oltre il 25% del capitale (e salirà ancora …)e voi continuate a dire che ho guadagnato …cosa significava rata protetta? non era una assicuzrazione che copriva questi casi di mancato pagamento?
saluti

Tomaso

Postato il 23 January, 2012 alle 11:07 am

@ Hobbit
Nell’arco di questa settimana contiamo di aggiornare le posizioni sui debitori in ritardo ad oggi non censiti.
Relativamente al tuo account essi risultano esser quattro

TreCime87
planetoff
mystere74
biag79

e per tutti loro abbiamo provveduto a riaffiadre la pratica ad una nuova Società di recupero crediti con la quale abbiamo da poco sottoscritto un accordo.
Tomaso – Smartika Team

Tomaso

Postato il 23 January, 2012 alle 11:15 am

@ EMPIRE52

fornisco alcuni aggiornamenti sui richiedenti ad oggi censiti come “in ritardo”
achraf: il debitore sta effettuando costantemente versamenti a copertura delle rate arretrate (l’ultimo è avvenuto il 17/01 u.s.)
e_lisa: la debitrice sta effettuando costantemente versamenti a copertura delle rate arretrate (l’ultimo è avvenuto nel dicembre scorso)
newzealand: la pratica è stata affidata ad una nuova Società di recupero crediti
Roro1: la pratica è stata affidata ad una nuova Società di recupero crediti
nick1970: la pratica è stata affidata ad una nuova Società di recupero crediti

Tomaso – Smartika Team

Mau

Postato il 23 January, 2012 alle 3:38 pm

Ciao Team,

in vista della ripartenza, preferite che i soldi dei ripagamenti in corso restino sul conto Zopa o li dobbiamo ritirare? Migrate voi il saldo poi in Smartika? A proposito di Smartika, si legge Smartìka o Smàrtika?

Ciao,

-=Mau=-

etabeta1999

Postato il 24 January, 2012 alle 10:35 am

Io, sinceramente, perogni giorno che passa, sono sempre più pessimista… al posto di avere sempre più informazioni sulla ripartenza si viaggia sempre di più verso il buio assoluto… se va avanti così arriveremo semplicemente al termine dei diversi prestiti e così finalmente potremo realmente sapere, con precisione, chi non ha ottemperato al pagamento e quanti soldi mancano all’incasso… mi spiace, ero un entusiasta sostenitore di zopa, ma è stato fatto di tutto per distruggere questo entusiamo…
saluti…

Carlo

Postato il 24 January, 2012 alle 10:51 am

@Mau
i soldi dei ripagamenti dei prestiti in corso passano automaticamente sul conto di pagamento Smartika una volta sottoscritto il nuovo contratto, così come il saldo passa automaticamente sul conto di pagamento. Smartika si legge Smàrtika (mi hai fatto voglia di frugare tra le reminescenza e tecnicamente è una parola sdrucciola)

Carlo – Smartika Team

abruno

Postato il 25 January, 2012 alle 11:05 am

@ Carlo

“@Mau
i soldi dei ripagamenti dei prestiti in corso passano automaticamente sul conto di pagamento Smartika una volta sottoscritto il nuovo contratto, così come il saldo passa automaticamente sul conto di pagamento.”

E se uno non sottoscrive il contratto?

Grazie

PaolinoPaperino

Postato il 25 January, 2012 alle 3:47 pm

Certo che a volte l’autunno sembra durare in eterno…

vitaminico

Postato il 27 January, 2012 alle 5:34 pm

….io so riattaccando le foglie cadute dai rami con lo scotch!

carlo alias sthor

Postato il 30 January, 2012 alle 11:13 am

Giorni fa avevo chiesto un aggiornamento dei richiedenti in ritardo, come hanno fatto dopo di me altri prestatori.
La mia richiesta e’ stata proprio ignorata, qualche prestatore è stato soddisfatto con dovuta risposta sul blog (!)
Mi correggo avete aggiornato nei ritardi mystere74 ma fate sapere notizie di :
photographer C36
paolopbeta78 A36
biag79
richiedenti in ritardo da oltre 3 rate, cosa state facendo per i ritardatari dichiarati ?
alfaboni55
armanda
cartal555
gina40
jeje72
lupiae
Tanino

dove sono finite le statistiche ?

sono con etabeta1999 e con paolinopaperino

Carlo alias sthor

Tomaso

Postato il 30 January, 2012 alle 3:01 pm

@ carlo alias sthor
Tutte le pratiche ad oggi in ritardo

mystere74
gina40
lupiae
cartal555
Tanino
alfboni55
jeje72
armanda

sono state recentemente affidate ad una Società di recupero crediti e attendiamo a breve i primi responsi.

Tomaso – Smartika Team

redcondor

Postato il 31 January, 2012 alle 5:52 pm

Come richiesto da spartacone vorrei sapere notizie di fabione non ancora inserito tra i ritardatari grazie per la risposta

carlo alias sthor

Postato il 1 February, 2012 alle 9:13 am

@tomaso
i sottoelencati richiedenti mi risultano in ritardo con le rate
mi date notizie in merito?

photographer C36 da gennaio/2011
paolopbeta78 A36 da luglio/2011
biag79 B36 da settembre/2011

Carlo alias sthor

Tomaso

Postato il 1 February, 2012 alle 11:52 am

@redcondor
dopo il versamento dell’ottobre scorso, il debitore non ha ancora ottemperato ad altri pagamenti. Stiamo sempre monitorando la sua posizione anche tramite la Società che ha in gestione l’azione di recupero e nell’arco di questa settimana provvederemo ad aggiornare la sua posizione.
Tomaso – Smartika Team

pabelt

Postato il 1 February, 2012 alle 1:09 pm

Buongiorno,
sono un prestatore della prima ora, deluso: per favore mi date aggiornamenti sui miei debitori:
13/03/08 illupo
16/04/08 madonna
05/06/08 simone77

Alcuni di questi non hanno mai versato un centesimo dalla data di erogazIone del prestito, eppure sono ancora in una fase di “In Ritardo – Pratica trasferita al recupero crediti”.
Inoltre anche le colonne avere dovrebbero essere movimentate, crescendo l’interesse accumulato sul debito mai pagato e invece…
Forse se ci fornite nome e cognome possiamo andarli a cercare di persona ed avere maggior successo. Inoltre Madrina che era in ritardo gli è stato splittato il debito su 374 mesi….. Questo è il meglio che può fare il vostro recupero credito? Visti i fatti vi meravigliate che ci siano persone deluse? Io non tanto…
PaBelt

Tomaso

Postato il 1 February, 2012 alle 1:38 pm

Buongiorno pabelt.
Rispondo con ordine segnalando lo stato delle pratiche citate
- illupo: si tratta di un debitore che alla data dell’erogazione del prestito aveva un’impresa edile e che più volte abbiamo abbiamo rintracciato ma che mai si è realmente proposto di adempiere al pagamento delle rate. Insieme al nostro legale stavamo valutando la possibilità di un’azione penale per insolvenza fraudolenta, operazione alla quale, in ogni caso, daremmo corso dopo un’ultima attività stragiudiziale.
- madonna: come segnalato in altri post, si tratta di un debitore che alla data dell’erogazione del prestito era iscritto all’albo degli agenti in attività finanziaria (dato riscontrato presso gli archivi di Banca d’Italia) e dedito anche all’attività di recupero crediti. L’azione legale che venne promossa manifestò la mancanza di beni pignorabili: abbiamo quindi deciso di effettuare una ultima azione di recupero stragiudiziale, prima eventualmente di adire le vie penali.
- simone77: la pratica è in gestione ad una nuova Società di recupero crediti. Il debitore si è trovato senza lavoro dopo il fallimento dell’Azienda presso la quale era alle dipendenze – un grosso rivenditore di mobili – e quindi in grosse difficoltà economiche.

Quanto infine a madrina, non abbiamo deciso noi la quota massima pignorabile dal suo stipendio, bensì la sentenza di un tribunale.

Tomaso – Smartika Team

Mau

Postato il 2 February, 2012 alle 2:36 pm

374 mesi??? 31 anni e 2 mesi??? e quanto gli hanno pignorato, 10 euro al mese? Senza interessi? Certo che se si diffonde ‘sta cosa, è davvero brutta…

Mau

Tomaso

Postato il 2 February, 2012 alle 3:55 pm

@ Mau
L’importo che mensilmente viene a noi accreditato ammonta a € 150,00. L’importo totale che la debitrice deve far pervenire comprende anche gli interessi sul capitale (comprensivo delle spese legali da noi sostenute e che parzialmente tratteniamo dall’incasso) calcolati sino all’ estinzione del debito.
Tomaso – Smartika Team

alpi

Postato il 2 February, 2012 alle 5:10 pm

Mah…
illupo (ce l’ho!) da quasi 4 anni non paga, non ha mai pagato una rata e non ha intenzione di farlo. E dopo quasi 4 anni voi state ancora “valutando” la possibilità di un’azione penale, comunque solo dopo una ennesima attività stragiudiziale… Direi che illupo può dormire sonni tranquilli, a questa velocità arriverà alla prescrizione.
Bello il caso di “madonna”, faceva recupero crediti, e quando il puffo l’ha lasciato lui si scopre che non ha niente di pignorabile, ma guarda caso… perlomeno si può dire che i trucchi del mestiere li conosce fin troppo bene.

Io ho tutti debitori autonomi, so già che non ricaverete mai niente, chi ha i dipendenti può star tranquillo, tempo una trentina d’anni dovrebbe recuperare l’investimento, speriamo almeno che il debitore abbia la salute, e che il creditore non la perda nell’attesa…
Non sto neanche a chiedervi notizie degli altri miei, questo stillicidio di richieste spicciole lo trovo penoso, vi è già stato fatto notare che sarebbe vostro dovere informare in maniera completa e periodica i creditori via email o pagina web ma niente…

Con queste premesse, visto che i disonesti in Italia possono dormire sonni tranquilli, direi che:
IL SOCIAL LENDING E’BELLO CHE MORTO.
Non è colpa vostra, diciamo che non avete brillato per efficacia…

Pero’ se volete dimostrami il contrario sarei ben contento di ricredermi.

Una domanda:
sul totale dei debitori “cronici” passati al recupero crediti, quanti di questi stanno rimborsando in un tempo ragionevole (situazione presumibilmente in corso di risoluzione) e quanti sono ancora lì che non pagano e basta ?
Giusto per valutare l’efficienza del recupero crediti…
Ciao.

m_romagnoli

Postato il 3 February, 2012 alle 11:03 am

:-( :-( :-(

Alla faccia della trasparenza e delle comunicazioni precise…

:-( :-( :-(

Tomaso

Postato il 3 February, 2012 alle 12:06 pm

@ alpi(liguri)
Il social-lending non è morto: il fatto di esser ancora qui, prima come Zopa ed ora come Smartika ed avendo passato, nel mentre, non mesi ma anni ormai di estrema difficoltà, nei quali abbiamo comunque sempre garantito l’ordinaria attività, cosa a mio parere un po’ troppo sottaciuta, è sintomo di quanto si creda in questa forma di attività e dello sviluppo che potrà in futuro avere. Memori anche degli errori compiuti e mai nascosti, crediamo di avere nelle nostre mani uno “strumento” più rodato e che possa consentire un giusto equilibrio tra domanda ed offerta in un contesto economico certamente non facile come quello che in generale stiamo vivendo.
L’efficienza dell’attività di recupero crediti non è stata quella da noi desiderata. Tra tutte le motivazioni ascrivibili, quelle maggiormente rilevanti sono state la nostra impossibilità ad investimenti ad hoc soprattutto nell’ azione giudiziale e l’oggettiva difficoltà da parte di alcuni debitori a far fronte agli impegni sottoscritti: abbiamo potuto riscontrare come le disponibilità economiche siano calate in uno spazio temporale tutt’altro che lungo.
Entrando nel dettaglio, non ritengo penoso – utilizzando lo stesso termine da te usato – fornire, pur attraverso un sistema che vorremmo diverso e che cambierà in futuro, qualche indicazione in più sulle cinque pratiche finanziate ad oggi in ritardo (le altre 66 sono state tutte integralmente corrisposte), eccezion fatta per illupo per il quale indicazioni sono state fornite in una mia precedente comunicazione

armanda: è una debitrice che all’atto dell’erogazione del prestito era titolare di una pompa di benzina. Palesate delle difficoltà accordammo un piano di rientro che solo in parte è stato seguito; ora stiamo effettuando verifiche sulla sua posizione reddituale
michele70: il debitore non ha corrisposto le ultime otto rate (su 24) del suo prestito. E’ ancora titolare di un interner point e di un centro scommesse in Toscana e l’azione di recupero stragiudiziale nei suoi confronti prosegue
nic: il debitore ha corrisposto 12 delle 24 rate dovute; ogni azione sinora svolta non ha portato alcun frutto ed insieme ad una nuova Società con la quale abbiamo intrapreso una collaborazione stiamo effettuando ricerca sulla posizione anagrafica e reddituale del soggetto
pierpi65: il debitore è stato sinora irreperibile: abbiamo recentemente riscontrato l’apertura di un profilo linkedin a suo nome con l’indicazione di un posto di lavoro presso cui dovrebbe esser alle dipendenze e stiamo effettuando le verifiche del caso.

Tomaso – Smartika Team

Tomaso

Postato il 3 February, 2012 alle 12:13 pm

@ m_romagnoli

Potrà sembrare una risposta semplicista ma i primi a voler comunicare “qualcosa” di importante siamo noi: fino a che non giunge l’autorizzazione definitiva ad operare altro non possiamo fare.

Tomaso – Smartika Team

m_romagnoli

Postato il 3 February, 2012 alle 1:49 pm

@Tomaso

Mi riferivo alla mancanza di comunicazione su Madrina, in un post precedente mi ero rallegrato del suo forzoso ritorno allo stato di pagatrice, mi era “sfuggito” il “dettaglio” dei 374 mesi.

etabeta1960

Postato il 3 February, 2012 alle 3:58 pm

Carissimo Tomaso, innanzi tutto preciso che non ce l’ho con te (e penso che tutti non ce l’abbiano con te) come persona, ma come “rappresentante” di Zopa (o come voce scrivente, quanche volta c’è anche Carlo…).
A me pare davvero incredibile questo continuo stillicidio continuo di richieste su singoli ritardatari, con conseguenti risposte di chiarimenti, quando basterebbe che una volta per tutte venisse comunicata una situazione aggiornata di tutti i ritardatari e dello stato attuale della pratica di recupero…
Forse vivo in un mondo “tutto mio” e non capisco i complessi meccanismi collegati, ma penso che non dovrebbe essere troppo difficile avere un unico documento di sintesi da tenere aggiornato… nell’ormai lontanissimo marzo del 2010 era stato pubblicato un foglio excel con riportati 53 ritardatari e la situazione relativa alle attività di recupero… perchè non avete tenuto aggiornato quel foglio? anche se i ritardi fossero diventati 1000 non penso che tutti i giorni ci sia qualcosa di nuovo da segnalare e non avrebbe dovuto essere difficile, di volta in volta che avveniva un fatto nuovo, aggiornare questo documento e renderlo pubblico una volta a mese… sbaglio? Capisco che il personale possa essersi ridotto e che siate presi da tutto ciò che è necessario alla ripartenza, ma… ma quanto tempo vi porta via rispondere ad ogni singola richiesta? Secondo me molto di più di quanto servirebbe per gestire un documento unico, che sono abbastanza certo, ridurrebbe del 95% tutte le richieste di chiarimenti sin’ora pervenute.
Se posso capire, comprendere ed accettare la riservatezza che volete tenere sul futuro di Zopa/Smartika per non dover incorrere in dichiarazioni/affermazioni su cui poi fare marcia indietro non riesco a, e soprattutto non posso, capire ed accettare questa specie di omertà che continua ad esserci sui richiedenti in “ritardo” (anche se non accetto che chi non ha mai neppure pagato una rata possa essere considerato un ritardatario) e sullo stato di avanzamento delle pratiche in corso.
saluti.

p.s.
aggiungo che invece mi farebbe molto piacere un nuovo post di aggiornamente del nostro carissimo amico AD M.Sella ormai in silenzio da due mesi dopo aver postato il “benvenuto” nel nuovo Pianeta Smartika… non è che si è trasformato in buco nero? ;)

Tomaso

Postato il 3 February, 2012 alle 5:28 pm

@ etabeta1960
Rispondere alle singole richieste inerenti maggiori dettagli sullo stato delle pratiche in ritardo non comporta un dispendio di tempo rilevante: il file excel, pur inserito all’interno dell’area riservata di ogni Prestatore, comprende tutte le pratiche in ritardo senza evidenziare quelle realmente finanziate dal singolo Prestatore. A breve, lo stato di ogni pratica sarà riscontrabile all’interno di MySmartika con precise ed automatiche indicazioni.
Tomaso – Smartika Team
Da parte nostra, ed è una cosa sulla quale stiamo lavorando, c’è il desiderio di inserire all’interno di ogni MySmartika evidenza precisa sullo stato di ogni Richiedente non in linea col piano dei pagamenti: a riguardo, aggiungo anche che stiamo stilando

Killjoi

Postato il 7 February, 2012 alle 5:04 pm

Mi spiegate perchè l’utente Pidielle risulta in ritardo ma nella mia area personale si trova in prestiti estinti?

Tomaso

Postato il 7 February, 2012 alle 5:59 pm

@ Killjoi
Il debitore pidielle ha estinto il suo prestito: esso presentava una situazione contabile non corretta che abbiamo provveduto a rettificare.
Tomaso – Smartika Team

Killjoi

Postato il 8 February, 2012 alle 11:58 am

Grazie, attendo con ansia gli aggiornamenti sui ritardatari

Gabrio

Postato il 8 February, 2012 alle 12:30 pm

Aggiungo al ragionamento di Etabeta che non è piacevole ne per i vecchi ne per i possibili futuri prestatori (e richiedenti) entrare in questo blog e trovare continuamente richieste di chiarimento riguardo prestiti in ritardo.

Carlo

Postato il 9 February, 2012 alle 4:51 pm

@Gabrio @etabeta
effettivamente il blog deve essere un punto di discussione e di arricchimento. Mentre può essere corretto e interessante confrontarsi tra prestatori sugli andamenti dei propri portafogli, richiedere dettagli su singole posizioni è sacrosanto ma sono situazioni private a cui risponderemo con mail private. Applicheremo questa policy nel blog di Smartika e anche qui nei pochi giorni, speriamo, in cui sarà mantenuto aperto ai commenti prima di diventare archivio storico.

Carlo – Smartika Team


Lascia un commento

  (non sarà pubblicata)


«

»